www.sitigarantiti.it

    Strategie poker: le basi per iniziare a vincere

    Strategie poker

    Il gioco del poker ha origini antiche, ma la versione più vicina a quella moderna risale al 18° secolo. Fin dalla sua nascita, i giocatori hanno creato e diffuso delle strategie poker che durano fino a oggi. È ovvio che, prima di conoscerle, devi imparare a giocare a poker, altrimenti un tavolo da gioco può trasformarsi nel tuo peggiore incubo.

    Indipendentemente se giochi nel Texas holdem, nell’Omaha oppure nelle altre tipologie di poker, la strategia di gara che adotterai potrebbe alla fine risultare fondamentale. Inoltre, oltre alle strategie, in un tavolo da poker devi imparare a sedare le tue emozioni in modo da non offrire un vantaggio ai tuoi avversari. Quindi, niente smorfie e disappunto, ma soltanto impassibilità e inespressività.

    Sai che è importante giocare meno mani e, all’occorrenza, farlo in modo aggressivo? Sai quando bleffare e in che modo farlo? E il momento di limpare? Per sapere come utilizzare queste strategie, devi leggere assolutamente questo articolo, dove troverai il migliore casinò online su cui iscriverti per iniziare a giocare a poker e che ti regalerà un ottimo bonus benvenuto.

    Indice

    Le origini del poker: una breve storia

    Anziani che giocano a Poker

    Molti storici ritengono che il poker sia nato da un gioco di carte persiano chiamato “As Nas” nel XVI secolo. La credenza si avvicina molto alla verità poiché As Nas veniva giocato con 20 carte e il bluff era considerato una parte significativa del gioco.

    Più o meno nello stesso periodo, un gioco di carte simile nacque in Europa, chiamato “Primero” o “Primera”, che prevedeva la distribuzione di tre carte a un giocatore e diversi bluff. Questo fu anche il momento in cui ha avuto origine l’espressione “flush”, vale a dire che i giocatori chiamavano una mano di tris e tre dello stesso seme flusso.

    Nel 18° secolo, il poker viaggiò in Francia e Germania, dove era conosciuto come “Poque” o “Pochen”, che in definitiva significa bluffare. Invece, in Inghilterra si chiamava “Brag”. Subito dopo, i coloni francesi portarono il gioco in Nord America, in particolare a New Orleans e nell’area circostante, che divenne parte degli Stati Uniti nel 1803. È da lì che ha avuto origine il nome poker, poiché i coloni di lingua inglese nella regione cambiarono la parola poque in poker.

    Poco dopo, i coloni adottarono anche alcune delle caratteristiche più moderne del gioco, inclusa la distribuzione di cinque carte da un mazzo da 52 carte. Da New Orleans, il gioco viaggiò in diverse parti degli Stati Uniti, specialmente durante la Guerra Civile. Man mano che i soldati dell’Unione si spostavano più a sud, divennero più esposti al gioco. Era uno spettacolo comune nei saloon del selvaggio West alla fine del XIX secolo.

    Strategie poker: una premessa

    re ragazzi – Strategie poker

    Per competere alla pari con i tuoi avversari, devi conoscere le diverse strategie poker. Che tu giochi dal vivo o a poker online, la differenza non esiste. D’altronde, ogni giocatore di poker professionista afferma che “per imparare le regole del poker bastano pochi minuti, ma per padroneggiare le strategie e imparare a vincere serve una vita intera”. 

    Giocare nel Texas holdem, nell’Omaha oppure nelle altre tipologie di poker significa avere un’ottima strategia di gara. Perché?  Affrontare ogni giocatore significa studiare la gestualità e le tecniche che utilizza. Insomma, sei di fronte a un vero e proprio scontro psicologico. Infatti, i giocatori più esperti e smaliziati hanno la capacità di leggere i propri avversari, osservando ogni loro piccolo gesto, che può essere lo sbattere particolare delle palpebre, un piccolo movimento del corpo, un’espressione vistosa oppure il modo in cui effettuano le puntate. 

    Da parte tua, se vuoi diventare un ottimo giocatore e primeggiare, durante la partita devi imparare a sedare le tue emozioni e offrire ai tuoi avversari soltanto una maschera inespressiva e impassibile, evitando smorfie e disappunto. 

    Molti grandi giocatori di poker utilizzano occhiali scuri per nascondere l’espressione dello sguardo di fronte a una grossa mano o all’intenzione di bluffare. Insomma, hai molto da imparare prima di ritenerti un buon interprete del poker. 

    Le strategie poker: ecco le migliori

    Chi gioca a poker adotta le proprie strategie, che possono essere comuni nell’ambiente oppure personalizzate. Al di là della loro esegesi, le strategie poker devono essere imparate alla perfezione prima di adottarle sui tavoli verdi, in modo che tu possa avere concrete possibilità di vincere. È ovvio che avrai a che fare con altri giocatori, di cui molti sono dei veri e propri professionisti. Di seguito, le “3 migliori strategie” che devi imparare a memoria. 

    1 – Gioca meno mani e giocale in modo aggressivo

    Giocatori che giocano sul tavolo verde da poker – Strategie poker

    C’è un limite al numero di mani iniziali che puoi giocare prima del flop nel No Limit Texas Hold’em, anche per i migliori giocatori del mondo. Se provi a giocare troppe mani, perderai il tuo stack (a meno che la fortuna non sia dalla tua parte).

    Sviluppare una solida strategia di poker preflop è di gran lunga il modo più semplice e veloce per migliorare i tuoi profitti. Tuttavia, se sviluppare solidi range preflop è relativamente facile, cercare di essere disciplinato per attenersi ad essi è difficile. Non permettere a te stesso di diventare impaziente e giocare una mano che non vale la pena.

    L’approccio migliore è giocare una gamma ristretta di mani forti e/o giocabili, e devi giocarle in modo aggressivo per nascondere la forza della tua mano migliore. Quando rilanci, i tuoi avversari non sapranno se hai AAAK 7-6, il che complica loro molto la vita. 

    2 – Non essere il primo giocatore a limpare

    Carte da poker sul tavolo verde

    Nel Poker, fare “Limp” significa limitarsi al call del grande buio nel Preflop piuttosto che foldare o aprire con un rilancio. Questa strategia è da evitare se sei il primo giocatore ad entrare in un piatto e per due ragioni:

    • 1 – Non puoi vincere il piatto prima del flop allo stesso modo se avessi rilanciato.
    • 2 – Dai ai giocatori dietro delle pot odds molto allettanti, alzando in questo modo la probabilità che tu possa affrontare più giocatori e quindi sarà meno probabile che tu vinca il piatto.

    L’unica situazione accettabile in cui limpare è quando almeno un altro giocatore lo ha già fatto. Questo è chiamato “over-limping“, e può essere una strategia perché stai ottenendo ottime pot odds per unirti all’azione in modo da poter ottenere qualcosa di buono al flop.

    3 – Bluffare in modo aggressivo 

    Ragazzo che mostra le sue carte da poker – Strategie poker

    Lo stile di gioco è importante quanto le strategie poker. Tra i trucchi poker, il “bluff” è sicuramente quello più utilizzato. Quindi, se vuoi primeggiare, al di là del valore delle mani devi saper bluffare in modo efficace. Quindi, come fai a tenere sotto controllo la tua frequenza di bluff?

    Il modo più efficace per bluffare è lasciare che siano le carte che possiedi a dettarti se hai intenzione di farlo o meno. Questo significa bluffare con mani che hanno delle out per migliorare quella già migliore in una street successiva, come straight drawflush draw o anche solo una o due overcard sul board.

    I giocatori di poker chiamano queste mani “semi-bluff” perché vanno al di là del bluff stesso. Quando sei agli inizi, non è consigliabile bluffare con mani totalmente nulle prima del river.

    4 – Gioca solo se ne hai voglia

    Ragazzo asiatico con gli occhiali annoiato davanti al pc

    Le strategie poker servono sicuramente, ma il gioco in sé dovrebbe soltanto essere un’esperienza divertente, indipendentemente dal fatto che tu stia giocando per hobby o se sei un giocatore professionista. Ti esibirai al meglio soltanto se sei felice, quindi ha senso che dovresti giocare soltanto quanto ti senti mentalmente preparato.

    tornei di poker, se ancora non lo sai, possono essere lunghi, stressanti e dispendiosi, e se inizi a sentire la frustrazione, la fatica o la rabbia crescere, dovresti semplicemente abbandonare la sessione. È molto probabile che in questo modo risparmierai un sacco di soldi. Tanto, puoi sfruttare il lungo periodo per cercare di vincere perché il poker online c’è sempre e a qualsiasi ora. 

    Il miglior sito per provare le strategie poker

    Pagina principale di PokerStars Casino

    Per iniziare a giocare a poker e provare le strategie, devi utilizzare una piattaforma di casinò online. Su Internet ce ne sono tantissime, ma non tutte offrono giochi di qualità, affidabilità e i migliori bonus. Ecco perché dovresti scegliere con molta oculatezza e attenzione. 

    Senza troppo indugiare e sprecare tempo in una dispendiosa ricerca, PokerStars Casino è la piattaforma che fa per te. In Italia possiede l’autorizzazione da parte di ADM (Agenzia delle Dogane e dei Monopoli). Inoltre, utilizza cookie di sessione, cookie permanenti e file memorizzati localmente per svolgere varie funzioni.

    La piattaforma possiede bellissimi poker room, tra cui il tipo di giocate molto diffuso è il cash room, considerato in tutto il mondo la forma base del poker. 

    Se vuoi utilizzare questa piattaforma per dilettarti nel poker, devi registrarti. La procedura è abbastanza semplice e ti porterà via solo pochi minuti, in cui ti verrà chiesto di inserire i tuoi Dati personali, tra cui “Numero di telefono” ed estremi di un “Documento di identità valido“. 

    Una volta che il tuo conto gioco sarà validato, PokerStars Casino ti offrirà un bonus di benvenuto, a patto che effettui un deposito di almeno 20 euro utilizzando il codice ‘POKERSTARS’. In questo modo, nei 5 giorni successivi riceverai ogni giorno un ticket da 5 euro.